Edilizia Libera: mai così semplice

 In .News.

Con il Decreto Edilizia libera è entrato in vigore il Glossario delle opere senza autorizzazione: rientrano a pieno titolo in questa categoria le tende da sole e i pergolati di Brianzatende che con la nuova normativa potranno essere installati senza nessuna richiesta di autorizzazione poiché il tipo d’intervento di cui necessitano è assimilabile ad interventi di edilizia libera. Questa è la grande notizia del momento che consentirà a tutti di facilitare le procedure necessarie per la creazione del proprio spazio outdoor.  Accanto all’Eco Bonus, il decreto Edilizia Libera rappresenta una nuova occasione per creare il proprio spazio esterno, giardino e terrazzo che sia, a misura dei propri sogni. Il Glossario pubblicato specifica infatti che da oggi non è necessario alcun titolo edilizio per l’installazione, la riparazione, la sostituzione o il rinnovamento di tende da sole, pergolati e vele, ufficializzando l’orientamento della giurisprudenza secondo cui questa tipologia di interventi non ha rilevanza edilizia e non richiede alcun permesso perché ha una semplice funzione accessoria di arredo dello spazio esterno, limitata nel tempo.

I regolamenti edilizi comunali possono prevedere titoli abilitativi diversi da quelli previsti dal Glossario Unico delle opere di edilizia libera?

No, perché i regolamenti comunali devono attenersi al Testo Unico dell’Edilizia (DPR 380/2001), dal quale il Glossario Unico discende. A spiegarlo è l’Edilportale dopo un’incontro con  il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Gli ingegneri del Dipartimento della Funzione pubblica hanno confermato che il Glossario unico non ‘liberalizza’ opere precedentemente sottoposte ad un regime diverso ma elenca 58 interventi esemplificativi che ricadono nell’edilizia libera, in attuazione del Dlgs 222/2016 (Decreto Scia 2).

Quest’ultimo ha definito le categorie d’intervento (manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, ecc.) e il relativo regime giuridico ma non ha esplicitato i singoli interventi facenti parte della categoria. Il Glossario unico, quindi, dà un nome agli interventi che fanno parte delle categorie individuate dal Decreto Scia 2 e riporta il relativo titolo abilitativo.
Nel Glossario Unico si legge che le opere ‘liberalizzate’ vanno realizzate nel rispetto delle prescrizioni degli strumenti urbanistici comunali; Edilportale ha quindi chiesto agli esperti del Dipartimento, quali siano questi strumenti.

Il Dipartimento ha specificato che il riferimento sono i Piani Regolatori o Piani Attuativi; questi potrebbero contenere vincoli specifici che ogni intervento, a prescindere dal regime giuridico al quale è sottoposto, deve rispettare.

Pur non essendo richiesto il titolo abilitativo per gli interventi inseriti nell’elenco, infatti, questi ultimi non devono infrangere norme comunali(presenti nei Piani) sulle distanze minime o le altezze massime. Ad esempio, se si realizzasse un ‘intervento libero’ che non rispetta le norme sulle distanze il Comune sarebbe costretto ad intervenire non per la mancanza del titolo abilitativo ma per l’eventuale non conformità edilizia.

Stesso discorso per le norme in materia antisismica, paesaggistica e sui beni culturali: pur non essendo richiesto il titolo abilitativo è necessario rispettare le norme e richiedere eventuali autorizzazioni.

Glossario unico: cosa succede nelle Regioni a statuto speciale?

Infine, Edilportale ha chiesto agli esperi del Dipartimento della Funzione Pubblica, se il Glossario unico ha valore immediato anche nelle Regioni a statuto speciale, senza l’obbligo essere recepito.

Il Dipartimento ha risposto che in questi casi dipende dall’intesa che ogni singola Regione a statuto speciale ha con lo Stato.

Qui sotto potete trovare due video che parlano dell’Edilizia Libera. Il primo tratto dal TG5 del 23 Aprile 2018 e il secondo dalla trasmissione “Detto tra noi” su TRC del 28/05/2018  durante l’intervista a Barbara Mandelli, responsabile Marketing  BT Group, in cui chiarisce i vari dettagli e aspetti dell’Edilizia Libera a partire dal 5° minuto della trasmissione.

BT Group in TV su TRC per Il Decreto Edilizia Libera

BT Group su Trc Tv per Il Decreto Edilizia Libera, Barbara Mandelli, responsabile Marketing chiarisce i vari dettagli e aspetti a partire dal 5° minuto della trasmissione

Posted by BT Group on Wednesday, 30 May 2018
Post recenti

Leave a Comment

0
incontro-design-milano

Continuando ad utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close